Promozione Bioimpedenziometria: Check Gratuito per 30 Giorni (fino al 05/05/2018) Le 4 linee di Pat Prenota una consulenza
Vai al Canale  Vai al Canale Youtube
Mar 21
2

Fonte
L'esperto risponde

Nella fase intensiva il peperoncino si può aggiungere alle pietanze ? Nella fase intensiva il peperoncino si può aggiungere alle pietanze grazie

Continua »

Feb 21
10

Fonte
Raccontaci le tue diete

Ipotiroidismo conclamato Salve, ho ipotiroidismo curato con farmaci da cinque anni, ora sono anche in menopausa e ho molta ritenzione idrica. Ho preso venti kg in questi anni...

Continua »

Mar 18
14

Fonte
Blog

La nuova frontiera del dimagrimento Attraverso la modulazione della flora batterica intestinale, riduciamo il senso di fame ... e...

Continua »

Mangiare frutta fa dimagrire. Vero o falso?

lascia un commento
Mangiare frutta fa dimagrire. Vero o falso?

La frutta fa dimagrire?

Uno dei luoghi comuni più diffusi che viene ripetuto quasi allo sfinimento a chi sta provando a dimagrire è quello secondo cui la frutta fa dimagrire.
Ma è davvero così?
E soprattutto, questo vuol forse dire che si può fare un consumo pressoché indiscriminato di frutta, qualsiasi tipologia di frutta e nella quantità che si desidera?
Si tratta di un’affermazione alquanto azzardata, anche perché vorrebbe dire che chiunque, consumando moltissima frutta ,o peggio, basando quasi per intero la propria alimentazione sulla frutta, escludendo altri alimenti validi e ottimi per dimagrire nonché necessari per il benessere dell’organismo, può dimagrire senza problemi.
In realtà non è proprio così, e se è vero che la frutta spesso è una valida alleata delle diete ipocaloriche e di chi desidera perdere peso, è anche vero che il suo consumo indiscriminato, o nei momenti della giornata sbagliati, può creare non pochi problemi a chi desidera un fisico tonico e asciutto.
 

Quando e come consumare frutta

Sì, perché se è vero che la frutta è spesso presente nelle diete e non è assolutamente un alimento che fa ingrassare, in quanto non contiene grassi né calorie in eccesso, è anche vero che questa regola non vale per tutti i tipi di frutta e soprattutto non autorizza un consumo illimitato della stessa.
La frutta, infatti, contiene molti zuccheri, anch’essi da evitare quando si è a dieta e si desidera dimagrire; ci sono tipi di frutta come per esempio i fichi e le banane che andrebbero consumati con moderazione, soprattutto quando si è a dieta, proprio per via dell’eccesso di zuccheri e calorie che contengono.
Al contrario, frutta come il melone, l’anguria, le prugne o le pere può essere consumata in quantità maggiore, facendo però particolare attenzione al momento in cui la si mangia.
Sì, perché un altro dei miti da sfatare assolutamente è quello secondo cui la frutta va mangiata a conclusione del pasto, per chiuderlo degnamente e lavare via il sapore dei cibi. Non c’è niente di più sbagliato: mangiare la frutta a fine pasto significa non solo vanificarne le proprietà più importanti, quelle disintossicanti e idratanti, ma può anche rallentare la digestione, fermentando nello stomaco.
Non è un caso infatti se nelle diete, ma questo consiglio andrebbe seguito in ogni caso anche se non si è a dieta, la frutta venga inserita per lo più come spuntino di metà mattina o merenda di metà pomeriggio, consentita al massimo a colazione ma mai dopo i pasti. Il perché è molto semplice.
 

Il momento ideale per mangiare la frutta

Mangiando la frutta a fine pasto, come ancora si tende a fare in Italia o nei paesi dalla tradizione gastronomica mediterranea, fa sì che il corpo non riesca a elaborare bene gli zuccheri che essa naturalmente contiene, trasformandoli in adipe. Inoltre, consumata a fine pasto la frutta causa fermentazioni intestinali, gonfiori e acidità di stomaco.
Per questo motivo la frutta va mangiata sempre lontano dai pasti, dunque come spuntino, o al massimo mezz’ora prima di cominciare a mangiare. Quest’ultima abitudine, ovvero mangiare un frutto un’ora o mezz’ora prima dei pasti principali, dunque del pranzo o della cena, garantisce un duplice beneficio a chi vuol dimagrire, perché oltre a disintossicare e a idratare l’organismo, permette anche di smorzare la fame, facendo sì che non si arrivi a tavola con la voglia di divorare tutto quel che c’è.
In molti persiste ancora l’errata abitudine che per dimagrire occorra fare pochi pasti al giorno.
Niente di più sbagliato: il metabolismo, infatti, va tenuto sempre attivo per permettergli di bruciare più calorie possibile, convertendole in energia immediatamente spendibile, e così facendo si va anche ad attenuare la fame. Da qui deriva la necessità di fare più spuntini al giorno, e che questi spuntini siano a base di frutta è particolarmente consigliabile.
Mangiata a stomaco vuoto, la frutta non fa dimagrire ma aiuta e incentiva i processi di dimagrimento poiché favorisce il processo di naturale disintossicazione dell’organismo, rafforza il sistema cardiovascolare e aiuta a ripulire l’intestino e fa sì che ci si senta immediatamente meglio, più carichi ed energici.
Alcuni frutti, poi, per esempio anguria, pesca, melone, mela e papaya, con il loro elevato contenuto di acqua aiutano a contrastare la presenza di colesterolo cattivo e a bruciare i grassi, favorendo così la perdita di peso. Non solo la frutta fresca serve a dimagrire: in piccole quantità, anche la frutta secca va inserita all’interno di una dieta dimagrante, poiché è fonte di vitamine e minerali, aiuta a bruciare i grassi in eccesso e riduce il colesterolo cattivo, con ottime ripercussioni sul peso.

Maria Teresa

Questo articolo è stato scritto da Maria Teresa

Maria Teresa

Ho sempre lavorato nel commercio perché adoro il contatto con la gente, mi piace conoscerla e se possibile confrontarmi con chiunque abbia voglia di farlo perché penso ci sia sempre qualcosa da imparare. Amo mangiare qualsiasi cosa sia commestibile e stia in un piatto, e questo nella mia vita mi ha sempre creato più di qualche problema di linea togliendomi quella serenità e sicurezza necessaria per dire di stare veramente bene: ecco perché negli ultimi cinque anni ho continuato a leggere e ad istruirmi su tutto ciò che riguardava l’alimentazione; questo insieme ad una buona dose di sport hanno cominciato a modificare il mio stile di vita. Ma è grazie alla mia curiosità che due anni fa sono riuscita a chiudere il cerchio con la dieta Tisanoreica di Gianluca Mech: la prima volta che trovavo un valido alleato per togliere quei centimetri dove nessuna dieta provata prima li aveva tolti. Ecco perché ora ho deciso di aprire un Centro Intisanoreica, convinta di quanto possa realmente fare questo sistema se applicato fedelmente. Io qui,ci metto la faccia!

CONDIVIDI: Stampa la pagina Mangiare frutta fa dimagrire. Vero o falso? Invia ad un amico

I tuoi dati
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Condividi su Google Plus Aggiungi ai preferiti Mangiare frutta fa dimagrire. Vero o falso?

Vuoi essere aggiornato gratuitamente per ogni nuovo articolo?
Lascia i Tuoi dati, sarai il primo a leggerlo!



Cell. 328 3061141

E-mail: info@ilpesogiusto.it

I NOSTRI  ORARI 

Lunedì    10.00 - 14.00

Martedì - Giovedì 
Orario Continuato 10.00 - 18.00

Mercoledì e Venerdì     10.00 - 13.00      15.00 - 19.00

Sabato     10.00 -  14.00

Fuori orario si riceve su appuntamento