Prenota una consulenza
Vai al Canale  Vai al Canale Youtube
Mag 18
3

Fonte
Blog

L'esperta risponde Avere un esperto nutrizionista Tisanoreica dedicato alla propria persona, senza alcun tipo di...

Continua »

Set 16
21

Fonte
L'esperto risponde

Continua »

Lug 16
6

Fonte
Raccontaci le tue diete

Tisanoreica: interazioni con farmaci Salve, ho intrapreso il protocollo medio tisanoreica, e la mia erboristeria di fiducia mi ha fatto riempire il modulo con i dati personali, nel quale...

Continua »

La Dieta Tisanoreica: Ecco spiegate le tre fasi

Veloci e risolutrici!

La Dieta Tisanoreica: Ecco spiegate le tre fasi

Tutti i protocolli Tisanoreica sono comprensivi di tre fasi che sono fondamentali per ottenere il risultato nella sua valenza più importante: perdita di grasso sottocutaneo e centimetri, dunque modellamento delle forme con tutela e aumento della massa magra, stabilizzazione e mantenimento del peso nel tempo, miglioramento del quadro clinico da un punto di vista metabolico (regolazione degli ormoni carestia responsabili del senso d’appetito),  della salute in generale ma cosa ben più importante, il cambiamento delle abitudini alimentari con la correzione degli errori e un innalzamento di autostima energia e voglia di prendersi cura di sé. Detto questo ogni fase ha il suo obiettivo e qui di seguito cercheremo di darne una spiegazione efficace.

PRIMA FASE: INTENSIVA

“il riposo del pancreas”
Questo è il cuore della dieta Tisanoreica ed è ciò che la rende particolarmante efficace per tutti poiché fa perdere grasso preservando sempre la massa muscolare e dona forme modellate e toniche.
Il metodo fitochetogenico della dieta Tisanoreica si identifica un poco con questa fase che permette all’organismo di attivare il metabolismo dei grassi, ovvero la chetosi (come spiegato ampiamente nella parte dedicata al metodo Tisanoreica). Vengono sospesi quasi completamente gli zuccheri sia lenti che veloci (come pane pasta riso latticini frutta e verdura colorata), l’alcool e i grassi.
Dopo circa due giorni l’organismo ha esaurito le scorte di glucosio nel fegato e nei muscoli e comincia a utilizzare i grassi di deposito per produrre energia.
Questa via metabolica si chiama chetosi e garantisce al nostro organismo la quantità di glucosio necessario per svolgere tutte le sue funzioni in assenza di altre fonti come i carboidrati. E’ un processo fisiologico totalmente naturale e Tisanoreica lo ha reso più efficace e leggero con l’integrazione della decottopia, per questo noi parleremo sempre di fitochetosi o chetosi verde. La chetosi è come un treno che parte piano piano e poi accelera progressivamente e altrettanto rapidamente il grasso corporeo diminuisce.
Durante questo periodo si potranno assumere solo i Preparati Tisanoreica da un minimo di tre al giorno fino a sei della dieta per vegetariani e vegani per un totale medio di 72gr di proteine pure, carne pesce e verdure preferibilmente verdi. E’ fondamentale che non vengano introdotti zuccheri e alcool, pena l’immediato arresto della chetosi. Spesso mi trovo in difficoltà nel far comprendere che non è l’introito calorico anche minimo ad esempio di una mela o addirittura di un chicco di pasta o di un qualsiasi assaggio come latte nel caffè o un cioccolatino a “far ingrassare” ma la quota zuccherina contenuta anche in un piccolo assaggio farebbe immediatamente uscire dalla chetosi e si bloccherebbe l’intero processo “bruciagrassi”.
Durante tutta la fase Intensiva della dieta si avvertirà una sensazione di euforia e di energia continua e si potrebbe desiderare di saltare uno o più preparati Tisanoreica commettendo un grande errore: anziché un più rapido dimagrimento si otterrebbe un rallentamento metabolico di base e soprattutto si impedirebbe al corpo di attivare la chetosi necessaria a bruciare i grassi.
Durante la fase Intensiva un organo molto importante come il pancreas viene messo a riposo poiché abituato a produrre una gran quantità di insulina a causa dei troppi carboidrati va in tilt e continua a produrne troppa determinando la tanto temuta “fame nervosa” e di conseguenza gli accumuli adiposi.. Dobbiamo dunque far sì che ciò non accada più e quindi come già detto l’eliminazione di cibi che innescano il cosiddetto “picco glicemico” rieduca la risposta insulinica con conseguente modulazione del senso di fame.
Ecco perché durante questa fase il senso di fame è assolutamente “normale”, cioè non si ha mai la bramosia di consumare cibi grassi o zuccherini e quindi non solo ci si alimenta secondo un sano senso di appetito ma si cercano naturalmente i cosiddetti cibi sani e leggeri. Durante questa fase si perdono in media dagli otto etti fino a due chili e mezzo di grasso corporeo a seconda dell’organismo e il numero di giorni necessari all’obiettivo può variare da 7 fino a 21° seconda del protocollo prescritto.

Esempio giornata intensiva:

  • colazione: 1 Pat Tisanoreica es. bevanda cacao o cappuccino o plum cake, o biscotti cioccomech fondenti thè o caffè edulcorati amari o edulcorati con stevia o altro
  • spuntino: 1 Pat Tisanoreica es. bevanda pesca mango, crema vaniglia ( o altre referenze della linea per Intensiva)
  • pranzo: verdura fra le concesse e 1 Pat Omlette o zuppa nei vari gusti disponibili
  • spuntino: 1 Pat come altre bevande o mech-nuts o Mech chips
  • cena: verdura cotta o cruda con carne o pesce

Naturalmente questo è un esempio semplificativo atto a far comprendere velocemente la struttura di una giornata, poi i menù vengono personalizzati dal Centro Studi a seconda delle necessità specifiche.


SECONDA FASE LA STABILIZZAZIONE

“il risveglio del pancreas”
Non meno importante della fase Intensiva, questa seconda fase continua a far perdere peso pur interrompendo lo stato di chetosi ed ha lo scopo di risvegliare gradatamente il pancreas reintroducendo nella misura di 60gr al giorno alcune tra le fonti di carboidrati a basso contenuto glicemico come pasta e riso integrali e le verdure colorate mentre vanno assolutamente evitati alcool latte e frutta. Altro scopo è quello di far capire all’organismo che il nuovo peso corporeo va mantenuto ecco perché si assumono ancora 2 Pat al giorno e per tutta la sua durata ,che è la medesima della fase intensiva, non sono ammesse trasgressioni. Diciamo inoltre che più la si fa durare la stabilizzazione e meglio è perché potremmo aver necessità di perdere peso ulteriore  radicando inoltre sane abitudini alimentari.
Prima di passare ad un esempio di menù voglio fare alcune precisazioni: i risultati migliori si ottengono portando a termine questa fase che non è “libera” pur concedendo alcune divagazioni, ma molti interpretano Tisanoreica dando importanza alla sola fase Intensiva. In realtà più di qualcuno che ha un entrata in chetosi più lenta raggiunge il dimagrimento massimo proprio in questa fase e continua a modellarsi anche dopo.

Esempio giornata stabilizzazione:

  • colazione: 1 Pat come bevanda cacao o altri gusti  con caffè o thè
  • pranzo: primo piatto con pasta riso o altri cereali possibilmente integrali e verdura ( massimo 60gr di pasta..),oppure un minestrone di verdure da questo momento anche patate e carote in piccole dosi, e verdura cotta o cruda;
  • spuntino:1Pat bevanda frutti rossi o altri gusti
  • cena: secondo piatto fra i concessi più una volta a settimana una porzione di 60gr di formaggio grana con verdura cotta o cruda

 

TERZA FASE: IL MANTENIMENTO

Considero questa fase la più importante e ad onor del vero non dovrebbe avere un tempo limitato ma un fine preciso: stabilizzare definitivamente il peso raggiunto. Ecco che qui i più, presi dall’ euforia della magrezza raggiunta, considerano un premio il potersi abbuffare recuperando in breve tempo al peso originale.
Questa premessa mi serve per introdurre la modalità oltre che l’importanza di seguire le indicazioni post-dieta Tisanoreica che viene prescritto subito insieme al protocollo dimagrante in quanto fase integrante indispensabile per concludere con successo il percorso.
Normalmente alla fine della seconda fase di stabilizzazione si raggiunge l’obiettivo sulla bilancia, per dire che siamo veramente dimagriti dobbiamo far si che le nostre nuove abitudini siano radicate a livello conscio cioè che sia ormai diventato normale alimentarsi bene, che il nostro rapporto col cibo sia cambiato e che l’attività fisica sia un’ esigenza indispensabile.
Il metodo Tisanoreica prevede due possibilità pur non comprendendo l’effetto yo-yo (alla fine del percorso grazie all’ assunzione dei Pat non si recupera peso facilmente in quanto la massa magra è stata tutelata e il metabolismo basale è aumentato): una dieta post-Tisanoreica che in modo bilanciato prevede il reintegro di tutti gli alimenti e che a seconda del soggetto varia solo in termini di apporto calorico da seguire per almeno tre o sei mesi, oppure la dieta per la vita costruita sul codice genetico con il test del dna Genomech che da’ oltre il 150% di probabilità in più di mantenere il peso per sempre oltre le indicazioni su misura dei cibi che sono più integrativi e salutari, ma questo è un argomento cui dedicherò una sezione a parte.


DURATA DELLE TRE FASI

Abbiamo già detto che la fase intensiva e quella di stabilizzazione hanno la stessa durata anche se è doveroso precisare che la seconda sarebbe auspicabile farla durare di più per avere maggior certezza di mantenere a lungo e per sempre il peso raggiunto.
E’ altresì importante sapere che sarebbe bene portare a termine il dimagrimento in una volta sola in quanto l’entrata e l’uscita dalla chetosi potrebbe rendere i grassi resistenti. Sarà dunque il medico che valuterà il protrarsi eventuale della fase intensiva considerandone tutti i benefici e gli svantaggi.

CONDIVIDI: Stampa la pagina La Dieta Tisanoreica: Ecco spiegate le tre fasi Invia ad un amico

I tuoi dati
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Condividi su Google Plus Aggiungi ai preferiti La Dieta Tisanoreica: Ecco spiegate le tre fasi
UNIQA POINT

S.O.S Tisanoreica

Problemi con Tisanoreica?
Non sei seguita o non ti
danno la giusta assistenza?
Ecco un primo 
"AIUTO SOCCORSO"

L'Esperta risponde

Non riesci a dimagrire?
Avrai la nostra risposta
GRATUITAMENTE in 24 ore!

Tel. 0332 1671331

Cell. 328 3061141

E-mail: info@ilpesogiusto.it

I NOSTRI  ORARI 

Lunedì    10.00 - 14.00

Martedì - Giovedì 
Orario Continuato 10.00 - 18.00

Mercoledì e Venerdì     10.00 - 13.00      15.00 - 19.00

Sabato     10.00 -  14.00

Fuori orario si riceve su appuntamento

Detto...fatto!

Inserisci il tuo peso e quanti
chili vorresti perdere
ti diremo come fare con Tisanoreica!